Il NUOVO FEUDALESIMO: un MONDO CLANDESTINO (di F.V. Bonanni Saraceno)

  • In questi giorni stiamo assistendo all’ennesimo bieco tentativo di stravolgere la realtà dei fatti, vediamo processioni di guitti e guitte prostrarsi a difendere gli interessi di Poteri sovranazionali che speculano con l’immigrazione clandestina per diversi motivi.
    I fatti sono tanto semplici quanto chiari:

1 – la Francia sfrutta la zona sud-sahariana delle sue ex colonie applicando il signoraggio sulle monete che la Banca Centrale Francese stampa per loro.
Inoltre la stessa Francia impedisce che queste nazioni pseudo indipendenti possano sviluppare una propria autonomia economica sia da un punto di vista agricolo che industriale, infatti la Francia vende a queste popolazioni prodotti a costi 4 volte superiori ed impedisce a loro di poterli produrre localmente.

Dopo la decolonizzazione, fatta perché ormai la colonizzazione era ritenuta troppo costosa ed inutile, la Francia ha imposto i capi locali di suo gradimento per continuare a sfruttarne le risorse naturali e a sfruttarli economicamente.
La Francia con questo ignobile sfruttamento applica una concorrenza ILLEGALE nei confronti degli altri Paesi membri dell’Eu, perché produce ricchezza grazie allo sfruttamento degli africani della zona sud-sahariana ed il suo debito pubblico non sfora come il nostro proprio grazie a questo sfruttamento post coloniale, ma nonostante ciò si permette di avere un rapporto deficit/pil pari al 4%, ossia oltre il limite del 3% previsto dal Fiscal Compact, che invece noi, con tutti i nostri problemi, siamo costretti a rispettare;

2 – la Francia vende le armi e finanzia il criminale libico Haftar, oppositore del leader libico riconosciuto dall’Onu e dal’Eu Al Sarraj.
Haftar con le armi vendute dalla Francia (fatto testimoniato e riconosciuto anche dal ministro della difesa francese) bombarda Tripoli e quindi anche i centri detentivi dove risiedono i clandestini.
A causa dei bombardamenti questi centri vengono aperti e i clandestini invadono l’Italia;

3 – Macron nella sua passata campagna elettorale è stato (non a caso) finanziato da Soros, come accadde per Obama e la Clinton…

4 – Soros con la sua Fondazione Open Society è uno dei principali finanziatori delle ONG che aiutano questa invasione di clandestini;

5 – lo “Schema Soros” funziona così: l’élite prima produce i poveri, poi trasforma alcuni di loro in profughi attraverso una bella guerra umanitaria o una colorata rivoluzione (in realtà i profughi sono meno della metà degli immigrati) e poi li spinge ad entrare illegalmente in Europa e in Usa grazie alle sue associazioni umanitarie, ricattando i governi occidentali e i leader che essa stessa finanzia affinché approvino legislazioni che di fatto eliminano il reato di immigrazione clandestina. Il tutto, ovviamente, per amore dell’Umanità.
In questo schema un ruolo centrale ce l’ha il sistema dei media e della cultura nel manipolare l’immaginario simbolico e costruire il “pericolo xenofobo e populista” contro chiunque provi ad opporsi a questo processo.

6 – L’immigrazione in atto non è un processo naturale ma indotto per consolidare un modello incentrato non sulla ricchezza reale (produzione di beni e consumo) a vantaggio di tutti, ma su quella “irreale” del debito e dell’usura, a vantaggio di pochi.
La globalizzazione non è altro che il processo di concentrazione della ricchezza mondiale nelle mani di un numero sempre più ristretto di persone (quel famoso 1% che detiene il 50% della ricchezza globale).

7 – francamente fa uno strano effetto vedere la sinistra americana di Obama e della Clinton solidarizzare con i profughi dopo aver lanciato sulla loro testa 26.000 bombe solo nel 2016 (quasi 50.000 in due anni) e venduto ai loro governi più armi di qualsiasi amministrazione americana, nel rumorosissimo silenzio di Soros e dei benpensanti che oggi scendono in piazza contro Trump.

https://it.insideover.com/migrazioni/soros-nega-ma-sponsorizza-limmigrazione.html

http://m.ilgiornale.it/news/2017/03/06/george-soros-luomo-che-paga-linvasione-delleuropa/1371709/

http://blog.ilgiornale.it/rossi/2017/02/02/lo-schema-soros-e-limmigrazione-indotta/

https://www.money.it/?page=amp&id_article=46839

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *